Risultati attesi

   Le componenti principali del Progetto riflettono le caratteristiche fondamentali dei sistemi informativi, in particolare sulle prestazioni sanitarie:

    (a) identificazione: sistemi di codifica

    (b) misurazione: sistemi di classificazione

    (c) pesatura in termini di consumo di risorse: sistemi di pesi relativi

    (d) strumenti, informativi e formativi.

Le linee di attività previste dal Progetto It.DRG sono quattro e il coordinamento di ciascuna è affidato ad uno specifico ente, secondo la seguente ripartizione:

a) sistema di classificazione e codifica delle diagnosi: questa linea di attività, coordinata dalla Regione Friuli Venezia Giulia, ha il compito di produrre la prima revisione italiana della International Classification of Diseases 10 rev. (ICD-10) dell’Organizzazione mondiale della sanità, contenente modifiche minori per tenere conto di esigenze specifiche del contesto ospedaliero italiano. L’introduzione nel Ssn della ICD-10 per le diagnosi consentirà di allineare l’Italia ad una scelta già operata dalla maggioranza dei Paesi industrializzati, favorendo in questo senso la comparabilità internazionale nella descrizione delle patologie;

b) sistema di classificazione e codifica delle procedure e degli interventi: questa linea di attività, coordinata dalla Regione Lombardia con il contributo di Agenas, ha il compito di produrre la prima revisione italiana della sezione “Interventi chirurgici e Procedure diagnostiche e terapeutiche” della classificazione ICD-9-CM statunitense, attualmente utilizzata nel Ssn, aggiornata e arricchita per adattarla alle caratteristiche dell’offerta italiana di assistenza ospedaliera. In assenza di una classificazione prevalente a livello internazionale, il criterio dominante nella scelta progettuale è stato quello della continuità, mantenendo il sistema già in uso, ma migliorandone la capacità di descrizione dell’attività svolta nei nostri ospedali;

c) nuove classi di ricovero per acuti: questa linea di attività, coordinata dalla Regione Emilia-Romagna, ha il compito di produrre la prima versione della classificazione It.DRG, che modifica il sistema statunitense DRG v.24, attualmente in uso nel Ssn, per renderlo maggiormente rispondente, sia a descrivere la casistica acuta trattata negli ospedali italiani, sia a consentirne adeguati livelli di governance e di remunerazione;

d) costi e pesi relativi: il coordinamento di questa linea di attività è affidato alla Direzione Generale della Programmazione del Ministero della Salute con il compito di produrre un modello per la determinazione dei costi dei ricoveri per acuti, e quindi dei pesi relativi associati agli It.DRG, sulla base dei risultati delle elaborazione di dati analitici di costo e di attività rilevati presso un gruppo selezionato di ospedali pubblici e privati del Ssn.

 

   Tutti i prodotti del Progetto saranno di proprietà del Ministero della salute.